Consulenza Aziendale SEO e Marketing
Errori campagne Marketing

Molto spesso mi confronto con imprenditori frustrati dagli scarsi risultati che ottengono online e peggio ancora con alcuni che affermano che la pubblicità online non funziona. Come dico sempre possiamo paragonare il Marketing ad un macchinario complesso pieno di ingranaggi. Per funzionare è necessario che ogni pezzo combaci alla perfezione. Ogni attività di marketing è come un ingranaggio, se eseguita singolarmente non fornisce alcun risultato valido. Ma di questo te ne parlerò in un altro articolo. Oggi invece voglio parlarti di alcuni errori che puntualmente vedo commettere sia da imprenditori ma anche da addetti ai lavori come agenzie o freelance.

Di seguito trovi i 10 errori più comuni che rendono le tue campagne pubblicitarie inefficaci:

  1. Trascurare il Brand
  2. Mancanza di una strategia efficace
  3. Target sbagliato
  4. Utilizzare un tono di voce inadeguato
  5. Utilizzare un solo angle
  6. Tempistiche
  7. Budget inadeguato
  8. Ignorare il Retargeting
  9. Tralasciare le recensioni
  10. Affidarsi al fai da te

1. Trascurare il Brand

Uno degli errori più comuni, anche tra professionisti del settore, è avviare campagne pubblicitarie senza costruire prima un’immagine solida del brand. Internet ha rivoluzionato le abitudini di acquisto, rendendo insufficienti gli approcci tradizionali. Per avere successo, è fondamentale promuovere il brand, mettendo in evidenza la propria identità, i punti di forza e la propria proposta unica di vendita (USP). Una volta che gli utenti avranno iniziato a conoscere ed apprezzare il brand, sarà possibile proporre loro offerte e prodotti. Se non ti conosco, perché dovrei fidarmi di te? dei tuoi prodotti o dei tuoi servizi? Suona bene vero?

2. Mancanza di una strategia efficace

Un altro errore comune che impedisce il raggiungimento degli obiettivi di marketing è la mancanza di un funnel di marketing ben strutturato e ottimizzato. Affidarsi ad un guru di Google Ads o di Facebook Ads per la gestione di campagne pubblicitarie, senza avere una solida strategia di Marketing, risulterà uno spreco di risorse e budget, senza ottenere i risultati desiderati. Le inserzioni, il traffico etc, sono solo dei tasselli che non avranno alcuna efficacia se ad esempio non si possiede un sistema adeguato per convertire quel traffico freddo (utenti che non ti conoscono) in traffico tiepido e caldo (utenti interessati-clienti).

Per evitare questo, è fondamentale definire una strategia di marketing che guidi gli utenti lungo un percorso strutturato di conoscenza, fiducia e acquisto.

3. Target: Inserzioni pubblicitarie su pubblico non in target

Per massimizzare l’efficacia delle proprie campagne, é essenziale rivolgere il proprio messaggio al pubblico giusto. Un targeting impreciso porterà a risultati scarsi e a uno spreco di risorse.

Immagina di possedere un’azienda che produce e vende cosmetici naturali e biologici. Se decidessi di rivolgerti a un pubblico molto ampio e generico nelle campagne pubblicitarie online, potresti non ottenere i risultati sperati.

Decidi di impostare la campagna su Facebook con un target che include donne e uomini di età compresa tra 18 e 65 anni, senza alcuna distinzione in base agli interessi, alle abitudini di acquisto o alla posizione geografica. In questo caso, le inserzioni verrebbero mostrate a un vasto numero di persone che potrebbero non avere alcun interesse per i tuoi prodotti naturali e biologici.

Un targeting così impreciso porterebbe a uno spreco di risorse e a risultati scarsi, poiché non terrebbe conto delle esigenze e delle preferenze del pubblico effettivamente interessato ai prodotti. Per migliorare l’efficacia della campagna, bisogna affinare il pubblico, concentrandosi su segmenti più rilevanti, come persone interessate al benessere, alla cosmesi naturale e alla sostenibilità ambientale. Si potrebbe/dovrebbe anche limitare la campagna a specifiche aree geografiche in cui i prodotti sono disponibili.

4. Utilizzare un tono di voce sbagliato

Il tono di voce utilizzato nelle campagne pubblicitarie deve essere coerente con il brand e adatto al target di riferimento. Un tono sbagliato può allontanare i potenziali clienti e compromettere l’efficacia delle campagne.

Immagina di avere un’azienda che opera nel settore finanziario e che offre consulenza per investimenti e pianificazione del risparmio. Supponiamo che in una campagna pubblicitaria sui social media, decidi di utilizzare un tono di voce informale, giovanile e pieno di slang, emoticon e abbreviazioni tipiche della comunicazione su Internet.

In questo caso, il tono di voce scelto non risulta adeguato al settore in cui operi e al tipo di servizi offerti. Il settore finanziario richiede serietà, professionalità e affidabilità, e un tono di voce troppo informale può minare la percezione di competenza e sicurezza che i potenziali clienti si aspettano da un consulente finanziario.

Un tono di voce inappropriato come questo rischierebbe di allontanare i potenziali clienti, che potrebbero non prendere sul serio l’ azienda e cercare altrove servizi finanziari e consulenze. Per evitare questo errore, è fondamentale scegliere un tono di voce coerente con il settore, il target di riferimento e l’immagine che si vuole trasmettere, per instaurare un rapporto di fiducia e credibilità con il pubblico.

5. Utilizzare un solo angle

Limitare le campagne pubblicitarie a un solo angle può ridurre sensibilmente le opportunità di coinvolgere e convertire il pubblico. Quando si pianifica una campagna sponsorizzata è fondamentale testare e sperimentare diversi approcci per scoprire quali funzioneranno meglio con il target di riferimento. Facciamo un esempio pratico per chiarire meglio questo concetto. Hai un negozio di integratori e vorresti promuovere un integratore naturale di proteine. Se ti concentrassi solo sull’aspetto dell’aumento della massa muscolare, commetteresti un errore, perché non riusciresti a raggiungere tutte le persone interessate agli altri benefici del prodotto.

Per fare le cose per bene, prima di avviare la campagna pubblicitaria, dovresti chiederti:

  1. Qual’è il target ideale a cui promuovere questo prodotto?
  2. Quali sono le esigenze di questo target?
  3. Quali sono i benefici che offre il mio prodotto?

Rispondendo a queste domande, potresti scoprire di avere più di un target ideale con diverse esigenze da soddisfare, come:

  1. Uomini compresi tra 20 e 45 anni interessati al fitness e all’aumento della massa muscolare
  2. Donne tra i 30 e i 45 anni interessate al controllo del peso
  3. Lavoratori interessati a pasti veloci ed al controllo degli attacchi di fame, ecc.

Ogni target necessità di angle differenti, quindi di creatività e di copy differente in base agli pubblico e all’interesse.

Una volta ottenute queste informazioni potresti creare 3 pubblici e diverse inserzioni sponsorizzate, una per gli sportivi, una per le donne che vogliono perdere peso ed una per i lavoratori interessati ai pasti veloci. Questa gestione delle inserzioni consente di colpire tutti gli interessi, nonché di ottenere risultati migliori rispetto a quelli che avresti ottenuto sponsorizzando solo l’aspetto della costruzione della massa muscolare.

6. Tempistiche: Promuovere offerte ad un pubblico freddo

Promuovere offerte su un pubblico freddo, ovvero a utenti che non conoscono il brand, rappresenta un errore comune che può portare a risultati scarsi e spreco di risorse. Invece di puntare subito alle offerte e ai prodotti, è preferibile concentrarsi inizialmente su attività di branding e sulla costruzione di una relazione solida con il pubblico.

Questo processo può includere l’implementazione di diverse strategie, come la creazione di contenuti di qualità che rispecchiano l’identità del brand e i suoi valori, la promozione di storie di successo e testimonianze di clienti soddisfatti, e la partecipazione attiva e l’interazione con il pubblico attraverso i social media e altri canali di comunicazione.

Una volta stabilita una solida reputazione e una relazione di fiducia con il target di riferimento, sarà molto più efficace proporre offerte e prodotti, poiché il pubblico avrà già familiarità con il brand e sarà più propenso a valutare positivamente le proposte ricevute. Inoltre, è importante continuare a mantenere e rafforzare questa relazione nel tempo, offrendo un servizio clienti eccellente e ascoltando attentamente le esigenze e le preferenze del pubblico per adeguare l’offerta e le strategie di marketing di conseguenza.

7. Budget inadeguato

Investire troppo poco nelle campagne pubblicitarie può compromettere i risultati. È importante destinare un budget adeguato per raggiungere il pubblico desiderato e ottenere un buon ritorno sull’investimento. I motori di ricerca o i social network come Facebook hanno bisogno di tempo per analizzare le campagne e ottimizzarle in modo da mostrarle al pubblico migliore in assoluto. Ma per fare questo hanno bisogno di budget. Pensare di promuovere un prodotto/servizio con un budget di 5€ al giorno aspettandosi anche risultati è come cercare di attraversare un oceano a bordo di una piccola barca a remi, sperando di raggiungere la meta in tempi brevi e senza intoppi.

8. Ignorare il Retargeting

Il retargeting è una strategia fondamentale per coinvolgere gli utenti che hanno già interagito con il brand. Non utilizzare il retargeting significa perdere l’opportunità di convertire un pubblico già interessato. Non tutti gli utenti presentano gli stessi bisogni, le stesse necessità, né le stesse tempistiche decisionali. Limitarsi a mostrare inserzioni sponsorizzate una sola volta è un grande errore, poiché si perde l’opportunità di coinvolgere e convertire coloro che richiedono più tempo e maggiore fiducia. È essenziale raggiungere il nostro target con inserzioni di retargeting e remarketing ripetute, in modo da far aumentare la percezione del nostro Brand e trasmettere un senso di fiducia più profondo.

9. Tralasciare le recensioni

Le recensioni sono fondamentali per costruire credibilità e fiducia nel brand. Ignorarle o non incoraggiare i clienti a lasciare feedback può limitare la percezione positiva dell’azienda e compromettere l’efficacia delle campagne pubblicitarie. Per evitare questo, implementa strategie per raccogliere e gestire le recensioni in modo proattivo. Se hai una farmacia, uno studio etc, esponi un cartello dove incoraggi i tuoi clienti a lasciare una recensione positiva. Può sembrare una cosa scontata, ma a volte basta chiedere le cose per ottenerle! Infine ricorda sempre di rispondere con gentilezza e professionalità alle recensioni ricevute su Facebook e sulla scheda Google my Business, soprattutto ad eventuali recensioni negative.

10. Affidarsi al fai da te

Un altro errore comune che può compromettere l’efficacia delle campagne pubblicitarie è quello di affidarsi esclusivamente al fai da te, senza considerare l’importanza di rivolgersi a professionisti del settore o di investire nella formazione e nell’apprendimento delle migliori pratiche.

Pur essendo comprensibile il desiderio di risparmiare sul budget di marketing, gestire in autonomia tutti gli aspetti delle campagne pubblicitarie, senza avere una solida conoscenza delle tecniche, delle piattaforme e degli strumenti a disposizione, può portare a risultati scadenti oltre che ad uno spreco di risorse. Inoltre, il continuo aggiornamento delle piattaforme pubblicitarie e l’evoluzione del mercato richiedono un costante apprendimento e aggiornamento delle competenze.

Per evitare questo errore, è importante valutare l’opportunità di affidarsi a esperti del settore o di investire nella formazione per acquisire le competenze necessarie a gestire in modo efficace le campagne pubblicitarie. In questo modo, si potranno sfruttare al meglio le opportunità offerte dal marketing digitale e ottimizzare l’investimento in pubblicità, raggiungendo risultati concreti e duraturi.

Conclusione

Per migliorare l’efficacia delle tue campagne pubblicitarie, è importante evitare questi errori e concentrarsi su un approccio strategico ad ampio spettro che tenga conto di tutte le variabili in gioco. Il mio consiglio è quello di investire sulla formazione personale o per il tuo team, in modo da avere una maggiore consapevolezza sulla strada da percorrere.

Se sei interessato ad un programma di formazione personale o per i membri della tua azienda, contattami per capire come posso aiutarti.

7 risposte

  1. Hey Guys,

    Warning: From February 2024, all existing email autoresponders will become obsolete!

    In fact, if you want to send marketing emails, promotional emails, or any other sort of emails starting in February 2024, you’ll need to comply with Gmail’s and Yahoo’s draconic new directives.

    They require regular marketers like you and I to setup complex code on sending domains… and existing autoresponders like Aweber and GetResponse are not helping: they’re requesting you do all the work, and their training is filled with complex instructions and flowcharts…

    How would you like to send unlimited emails at the push of a button all with done-for-you DMARC, DKIM, SPF, custom IPs and dedicated SMTP sending servers?

    What I mean by all of that tech talk above, is that with ProfitMarc, we give you pre-set, pre-configured, DONE-FOR-YOU email sending addresses you can just load up and mail straight away.

    We don’t even have any “setup tutorials” like other autoresponders either, because guess what: we already did all the setup for you!

    All of our built-in sending addresses and servers are already pre-warmed with Gmail and Yahoo and they’re loving us: 99% inbox rate is the average!

    ⇒ Grab your copy here! ⇒ https://ext-opp.com/ProfitMarc

  2. Мадонна, икона поп-музыки и культурного влияния, продолжает вдохновлять и поражать своей музыкой и стилем. Её карьера олицетворяет смелость, инновации и постоянное стремление к самовыражению. Среди её лучших песен можно выделить “Like a Prayer”, “Vogue”, “Material Girl”, “Into the Groove” и “Hung Up”. Эти треки не только доминировали на музыкальных чартах, но и оставили неизгладимый след в культурной и исторической панораме музыки. Мадонна не только певица, но и икона стиля, актриса и предприниматель, чье влияние простирается далеко за рамки музыкальной индустрии. Скачать mp3 музыку 2024 года и слушать онлайн бесплатно.

  3. Hey,

    The moment we’ve all been waiting for is finally here – GoBuildr is now LIVE! 🎉

    🌐 Create ultra-lightning-fast websites, sales funnels, eCommerce stores, and more in less than 60 seconds, with just a keyword!

    🚀 Say goodbye to the limitations of traditional page builders. GoBuildr combines the functionality of 16 different tools into one powerful app, supercharged with AI-assisted technology.

    ⇒ Click Here To Checkout Demo https://ext-opp.com/GoBuildr

  4. Hey,

    The moment we’ve all been waiting for is finally here – GoBuildr is now LIVE! 🎉

    🌐 Create ultra-lightning-fast websites, sales funnels, eCommerce stores, and more in less than 60 seconds, with just a keyword!

    🚀 Say goodbye to the limitations of traditional page builders. GoBuildr combines the functionality of 16 different tools into one powerful app, supercharged with AI-assisted technology.

    ⇒ Click Here To Checkout Demo https://ext-opp.com/GoBuildr

  5. He Got 256,354 Free Views With AI…

    Can you believe it?

    People spend thousands of dollars to get that kind of result…

    My friend Kundan just did it for free…

    He only used his new app… AI ScreenSnap…

    It’s the world’s first AI app that can generate videos with the power of Video-Exclusive AI Engine…

    That can edit, record, and generate videos with just a few clicks… with zero experience…

    Click here now and watch AI ScreenSnap in action https://ext-opp.com/AIScreenSnap

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *